Home / Event / LE CONFIDENZE DI UN SACERDOTE

LE CONFIDENZE DI UN SACERDOTE

LE CONFIDENZE DI UN SACERDOTE
Oct
23

Cari Amici,

martedì 23 ottobre p.v., avremo l’onore e il piacere di avere nostro ospite e relatore, alla conviviale che avrà luogo presso il ristorante”Vinicio”, alle ore 20:00, S.E. Monsignor Erio Castellucci, Arcivescovo di Modena e Abate di Nonantola.

Il nostro Vescovo ha accettato di buon grado di venire a conoscerci e di intrattenerci con una conversazione sulla Sua condizione di Sacerdote e Pastore della nostra Comunità.

Sarà sicuramente una serata importante e interessante durante la quale sarà possibile porre all’Ospite domande di ogni genere, naturalmente attinenti al Suo ruolo, alla Chiesa di Modena e alla Religione in generale.

23 ottobre 2018: Conviviale memorabile del “Modena Estense”. 

Una sessantina di Soci, Consorti e Ospiti, in ambiente amicale e disteso, un menu semplice ma gustoso e un Relatore…. semplicemente grandioso: l’Arcivescovo della Diocesi di Modena – Nonantola, Don Erio Castellucci (è Lui che preferisce essere chiamato così, come un semplice prete). Averlo nostro ospite non è stato facile a causa del fitto calendario che gli concede avaramente pochissimi momenti di “libertà”, dice Lui: “per studiare, meditare o coltivare relazioni”. Possiamo dire, dunque, di essere stati davvero fortunati e lungimiranti a “prenotare” il nostro incontro fin dal giugno scorso, complice la partecipazione comune a una cerimonia militare. E così abbiamo potuto averlo tutto per noi per una serata davvero indimenticabile. 

“Le confidenze di un Sacerdote” è stato il tema dell’interessantissimo racconto della Sua vita consacrata che ha innescato numerose richieste di approfondimenti nei più disparati campi dell’attività pastorale nella Diocesi e sullo stato della Chiesa: alcune anche ardite e provocatorie, alle quali ha risposto con grande serenità e semplicità condite anche da una gradevolissima punta di humour. 

Siamo stati proprio bene con quest’ Uomo di grande intelligenza e cultura, poliglotta e teologo di fama nazionale, semplice e sereno, che ha dimostrato anche a noi di possedere una qualità insolita nelle persone della sua levatura: l’umiltà; quella dei “poveri di spirito”, che, come dice Gesù nel discorso delle beatitudini, erediteranno il Regno dei Cieli.

Circolano voci che la Curia Vaticana accarezzi ancora altri progetti per Don Erio; ma Modena e i Lions lo terranno ben stretto!

Top